domenica 19 marzo 2017

Stefano Bersola e Luigi Lopez – Anime Duet

di William Molducci

Anime Duet” è un disco per grandi, anzi per bambini o piuttosto per tutti. Certamente le anime di Stefano Bersola e Luigi Lopez raccolgono i cuori di grandi e piccini, due voci in sincronia con la storia e il presente. Luigi Lopez è una figura storica della scena musicale italiana e internazionale. Con Carla Vistarini ha scritto “La voglia di sognare” interpretata da Ornella Vanoni, “La notte dei pensieri” con cui Michele Zarrillo vinse Sanremo giovani 1987, “La nevicata del '56” eseguita da Mia Martini a Sanremo 1990 (Premio della critica), “Mondo” per Riccardo Fogli. Lopez ha affidato le sue canzoni, tra gli altri, a Mina, Patty Pravo, Domenico Modugno, Alice, Franco Califano, Fiorella Mannoia, Sylvie Vartan, Peppino di Capri.

giovedì 16 marzo 2017

La Betty di Roberto Cotroneo

di Simonetta Sandri


Avevo già recensito, su questo stesso blog, la Betty di Simenon, qualche settimana prima che uscisse l'omonimo romanzo di Cotroneo, incuriosita da alcuni giornali che ne annunciavano la pubblicazione. La lettura era doverosa. Avevo acquistato il libricino dell'autore francese all'aeroporto romano Leonardo da Vinci. Conoscendo, dunque, già l'origine credevo di essere pronta al nuovo libro di un autore che ho sempre seguito e ammirato. Mi piace come scrive Roberto, la forza e l'energia che getta fulmineo alle pagine accarezzate dal vento e dalla voglia di svelare un mondo interiore complesso ma ricco ed estremamente sensibile.

domenica 12 marzo 2017

Dik Dik – 50 anni… sulla nuvola

di William Molducci

50 anni di canzoni sono un record che pochi artisti possono vantare, tra questi i Dik Dik, la band del primo beat italiano che si affacciò nel panorama italiano con “Sognando la California”, cover di “California Dreamin'” dei The Mamas & the Papas. Il testo della canzone, firmato da Mogol, non si discosta molto dalla versione originale, mantenendo il desiderio del caldo californiano in contrasto con il cielo grigio e l’incombere dell’autunno. La facciata B di quel 45 giri era “Dolce di giorno”, uno degli evergreen del gruppo milanese firmato da Lucio Battisti e dallo stesso Mogol. Sono numerose le cover di brani statunitensi ambientati in California, tra questi “Inno”, versione italiana di Let's go to San Francisco” dei The Flower Pot Men, incisa dai Dik Dik nel 1967.
 

giovedì 9 marzo 2017

Intervista a Luigi Pane – Black Comedy

di William Molducci

Luigi Pane, regista del cortometraggio “Black Comedy”, ha vinto la sedicesima edizione del Valley Film Festival di Los Angeles, per la categoria Narrative Short. Il “VFF” è il primo e più longevo Festival cinematografico della San Fernando Valley, con sede nel North Hollywood Arts District. Il film di Pane, ispirato a un fumetto di Carlo Ambrosini, contrappone un navigato commediografo alla sua donna, in un gioco di scambi e metamorfosi verbali tra scena teatrale e vita vissuta. 

domenica 5 marzo 2017

1979 - Lucio Dalla e De Gregori Banana Republic

di Roberto Villa

A Savona, quella domenica 4 giugno 1979, sono arrivato, inviato dalla rivista "Contro" per fare delle "belle fotografie, non di un gruppo rock ma come quelle che fai tu con i grandi della musica jazz". Il direttore della rivista aveva visto i miei lavori pubblicati dalla famosa rivista "Musica Jazz" e aveva apprezzato l'enucleazione dei singoli musicisti nei momenti più significativi delle loro performance, l'uso della luce ambiente senza flash ed ecco il perché di quella richiesta.
Dulcis in fundo aveva anche detto: "...però noi abbiamo pochi soldi!".

martedì 28 febbraio 2017

Lucio Dalla – Unboxing Trilogia RCA

di William Molducci

La settima luna era quella del luna park, lo scimmione si aggirava dalla giostra al bar…”. Inizia così “La settima luna”; il primo brano dell’album “Lucio Dalla” del 1979, quello di “Anna e Marco”, “Milano” e soprattutto “L’anno che verrà”. Trilogia” è il cofanetto con i tre dischi che stravolsero la vita di Lucio Dalla: “Com’è profondo il mare” (1977), “Lucio Dalla” e “Dalla” del 1980. Le tre opere, prodotte dalla RCA Italiana diretta da Ennio Melis, segnarono in modo indelebile la discografia italiana. Il grande successo fu diretta conseguenza della maturazione dell’artista bolognese e della scelta di fargli scrivere i testi delle sue canzoni, al termine dell’importantissima collaborazione con il poeta Roberto Roversi.